Vai alla home page de La Saga di Elynx

Un’avventurosa storia di fantascienza alla scoperta di un intrigante mistero.

English Version

Le origini de La Saga di Elynx

Anni fa mi era venuta l’idea di scrivere un libro di fantascienza. Ispirato da uno dei miei videogiochi preferiti, avevo iniziato a buttar giù la bozza di un primo libro che si basava molto sul gioco stesso, senza avere un’idea chiara di come sviluppare la trama. Ho sempre avuto una certa tendenza a pensare in grande, e di conseguenza iniziai ad immaginare quel primo libro come capostipite di una trilogia ben prima di accorgermi di non avere la minima idea di come arrivare anche solo a metà del primo libro stesso. A malincuore, dovetti arrendermi al fatto che non c’era modo di proseguire, e così abbandonai l’idea.

In seguito, ispirato da un altro videogioco e da una serie a fumetti, ebbi una nuova idea per l’ennesima trilogia. L’idea mi era sembrata buona davvero, ma aveva lo stesso problema della precedente: della trama non ce n’era neppure l’ombra. Il mistero che speravo di tessere non aveva sostanza, e quella parvenza di trama che c’era aveva un biglietto di prima classe per Banalopoli. Tuttavia, come dicevo, ho una spiccata megalomania tendenza a pensare in grande: non contento del fatto che già non sapevo (di nuovo) neppure come finire il primo libro, iniziai a pensare al secondo; in particolare, avevo bisogno di un personaggio che fungesse da avversario per la protagonista. A quel punto, mi accorsi che uno dei personaggi della buon’anima della prima serie avrebbe potuto essere proprio quello che stavo cercando, ma c’era di più. Quella realizzazione, in realtà, era solo un dettaglio insignificante che si era messo in mezzo tra me e la vera epifania: le due serie, incomplete di per sé, avrebbero potuto completarsi l’un l’altra, creando una nuova serie, con una trama vera e un vero mistero da svelare. A quel punto, iniziai a lavorare alla connessione tra le due serie, e col tempo, La Saga di Elynx ha assunto la forma che ha oggi.

Quando mi viene chiesto di cosa parli la mia serie di fantascienza, la cosa mi mette sempre in difficoltà. La ragione è che è difficile spiegarlo senza svelare vari retroscena di almeno un paio di libri; quello che posso dire è che il perno attorno cui la serie ruota è la soluzione di un mistero che esiste da sempre, sebbene inizialmente la storia sembri andare in tutt’altra direzione.

Non credo che La Saga di Elynx contenga grandi perle di saggezza; semplicemente, penso sia una bella storia da raccontare, ed è per questo che l’ho scritta. Questa serie è tinta delle sfumature delle varie passioni e interessi che mi hanno accompagnato e mi accompagnano nella vita; mescolare queste sfumature, formando un tutto unico con una vita propria, dà delle soddisfazioni molto più grandi di quanto si possa immaginare.

Se siete curiosi di saperne di più, direi che non vi resta altro da fare che iniziare a leggere. Buona lettura. :)

Ringraziamenti

La Saga di Elynx non sarebbe mai stata pubblicata senza l’aiuto e il supporto di alcune gentilissime persone, citate qui sotto senza alcun ordine particolare; i loro indispensabili contributi sono menzionati nella sezione ringraziamenti di ogni libro.

I miei più calorosi ringraziamenti vanno a:

Janne Andsten, Simona Bagalà, Richard Cohen, Laura Kingsley, Anna ‘Simoroshka’ Kruglaia, Brittany Rose, Sergio Rossi, e Caterina Vitale.

Il merito è stato anche loro. O la colpa, a seconda di quanto vi siano piaciuti i miei romanzi. ;)